VAGUES

saxophone quartet

Andrea Mocci
Francesco Ronzio
Mattia Quirico
Salvatore Castellano

Il Vagues Saxophone Quartet è molto più di un quartetto di sassofoni. La sua struttura dinamica può essere modulata a piacimento grazie al polistrumentismo dei suoi membri, che consente una reinterpretazione flessibile dell'ensemble di sassofoni, mostrandone multiformi risorse timbriche in una varietà di nuove combinazioni.

Il principio guida dell'ensemble è promuovere ciò che già esiste e favorire la creazione di ciò che può nascere, valorizzando il repertorio storico originariamente concepito per il quartetto di sassofoni, e commissionando brani nuovi, in una costante interazione con i compositori con cui esplorano le possibilità offerte da innovative prassi esecutive.

Questa doppia prospettiva li ha caratterizzati fin dal concerto di debutto, avvenuto nel 2016 nella prestigiosa cornice del festival “Milano Musica”. Il programma prevedeva classici del repertorio contemporaneo, come I. Xenakis, G. Grisey e F. Tanada, insieme alla prima assoluta di Kic di Gabriele Cosmi, scritto per il Quartetto e loro dedicato.

Questo è stato solo l'inizio di una rete di stimolanti collaborazioni. Nel corso degli anni il Quartetto di sassofoni Vagues ha cooperato con famosi compositori come Fabien Levy, Stylianos Dimou, Gabriele Cosmi, Federico Troncatti, Paolo Coggiola, Paolo Ugoletti, Leonardo Bolgeri. Nel 2017 il Quartetto ha interpretato Durch di Levy e ha eseguito in prima assoluta in Germania e in Italia Hard Waves di Ugoletti. Di quest’ultimo hanno interpretato anche il Concerto per quartetto di sassofoni e banda (al Concerto di Gala del Concorso Internazionale Flicorno d'Oro di Riva del Garda, con la Brescia Wind Orchestra diretta dal M° Angelo Bolciaghi), nonché la prima assoluta di Russian Bells, per quartetto di sax e organo, con l’organista sardo Giovanni Solinas; il programma è stato portato in tournée in Germania e Italia suscitando vivo apprezzamento da parte del pubblico e della critica ("Tutto sembrava essere già stato detto di Bach, ma il Quartetto di sassofoni Vagues e Giovanni Solinas hanno dimostrato il contrario", Rheinische Post).

Nel 2018 il Quartetto ha rappresentato l'Italia al XVIII World Saxophone Congress a Zagabria (Croazia), interpretando in prima assoluta In Memoriam Bob Berg di Federico Troncatti.

Il Quartetto si è esibito per alcune delle più importanti stagioni concertistiche, come la Società del Quartetto di Milano (a Casa Verdi e alla Borsa di Milano), la Società dei Concerti, e in Festival quali “Le altre Note”, Valtellina Teatro Festival (con opere di Jinrich Feld, Giuseppe Ruggiero, e il Trio Op. 87 di Beethoven trascritto da Francesco Ronzio), Festival Lago e Monti di Varenna (prima esecuzione di Subway Dances di Paolo Coggiola).

Tra i numerosi premi e riconoscimenti vinti dal Quartetto si segnalano il “Premio Novecento” per la migliore esecuzione di musica moderna e contemporanea al Concorso Internazionale “Luigi Nono” (Venaria Reale) nonché il Concorso Internazionale di Esecuzione di Musica Contemporanea organizzato dal Fondazione Flavio Vespasiano di Rieti.